Archivi tag: cavalli branco enrosadira horse park scoperta territorio osservazione

TEAM BUILDING IN FATTORIA

TEAM BUILDING IN FATTORIA

“ENROSADIRA FARM EXPERIENCE”

FORMAZIONE ESPERENZIALE


Un viaggio nella nostra mente a fianco del cavallo, animale considerato sin dai tempi più antichi il ponte di attraversamento tra il mondo quotidiano e quello spirituale.
Colui che insegnava all’eroe come essere un vincente durante le battaglie, si narra che sapesse parlare ma che l’uomo smise di ascoltarlo
Simbolo del fuoco nella mitologia nordica, ancora oggi il cavallo è un animale che attrae a sé stesso chiunque, in modo diverso, c’è chi lo teme ma ne è affascinato, chi lo ama follemente, chi non lo sente proprio, o così almeno crede.
Il cavallo è puro, come il cuore di un bambino,  privo di giudizio, strettamente collegato alle forze misteriose della Natura,  custode della Legge Universale, capace di percepire qualsiasi cosa voi desideriate, in grado di trasmettere le sue conoscenze.
Attraverso esercizi da terra, apprenderemo nozioni di etologia, vivremo esperienze formative in diverse sfumature,capiremo la forza vibrazionale del pensiero, come liberare la mente, il potere delle visualizzazione, l’importanza del respiro, lo sviluppo delle capacità sensoriali, il significato del Qui ed Ora, come migliorare la concentrazione e l’immaginazione, problem solving, e molto altro ancora.
Troverete un branco di cavalli islandesi di tipo famigliare ad aspettarvi per intraprendere insieme un viaggio meraviglioso sulla strada della felicità che è la  vita.
Alessia Pompanin: allevatore di cavalli islandesi da 17 anni, spinta dal motore della passione, ama promuovere e diffondere percorsi di formazione esperienziale con la referenza animale, condividere l’esperienza acquisita negli anni e il suo grande amore per queste meravigliose creature.
Il percorso si svolge nelle cuore delle Dolomiti Ampezzane, a Cortina d’Ampezzo, presso l’allevamento Enrosadira Cavalli Islandesi,  in uno dei pochi ambienti rimasti di vita rurale.
La nostra aula didattica sarà sotto il cielo azzurro immersi nel verde dei prati, accoccolati sul fieno nel centenario fienile della famiglia.
Abbigliamento comodo, scarponcini da gita/o stivali, giacca.

Esperienze sensoriali: suoni, spazi,  forme,odori,sussurri,  percezione di sé stessi e di ciò che ci circonda attraverso la referenza animale.

“La magnificenza delle esperienze sensoriali consente di prendere coscienza dell’importanza dell’esplorazione percettiva e a rielaborare la realtà attraverso i sensi”.

 Esperienze cognitive: Sviluppare la curiosità dell’ambiente circostante con il supporto della referenza animale, superando paure, diffidenza e intolleranza della diversità e dell’incognito

“Esplorare il territorio sviluppando le capacità conoscitive con curiosità senza temere ciò che non si conosce”

 Esperienze relazionali: L’animale e il contesto in cui vive assume un ruolo mediatico fondamentale nel migliorare i rapporti tra i bambini-ragazzi-adulti, favorendo i giochi di squadra, le collaborazioni nel svolgere varie attività, attraverso una vera e propria educazione alla cura e alla responsabilità.

“Osservare per capire le relazioni sociali del cavallo all’interno del branco e valutare come noi ci poniamo verso i nostri simili, ponendoci domande specifiche al fine di migliorare il nostro rapporto con l’ambiente circostante”.

Esperienza affettivo-emozionale: Dare l’opportunità a chiunque, piccoli e grandi di rallentare i ritmi frenetici della società di oggi, in un rapporto paritetico con l’altro, sia esso animale o uomo-bambino, lasciandosi andare e percepire in maniera concreta sé stessi e il territorio intorno a noi.

“Il fare con lui, sviluppa capacità come la cura, la responsabilità, la dedizione, l’accuratezza, l’altruismo, l’empatia, l’organizzazione, suscitando emozioni di forte impatto sulla crescita personale”

Obiettivi:

Studio e conoscenza del territorio, sviluppo della manualità, maturazione e consolidamento della capacità di relazionarsi in modo consapevole con gli altri e il contesto, sviluppo delle capacità di collaborazione e accettazione reciproca.

Uso dei linguaggi verbali e non verbali, capacità espressive e operativo- motorie. Sviluppo della comunicazione, delle capacità attentive e di memoria, problem solving.

Migliorare i rapporti umani e il nostro guardare la natura, come suoi elementi essenziali.

Recupero della vita rurale come strumento fondamentale della crescita, percepire diversamente dettagli e sensazioni. scoprire e riscoprire le nostre capacità nascoste con l’aiuto della referenza animale.

Alessia Pompanin

Life Coach

Operatore in Fattoria Didattica

Operatore Agrituristico

Enrosadira Cavalli Islandesi

Via Campo di Sopra 21

32043 Cortina d’Ampezzo

Belluno

E-mail: agrienrosadira@gmail.com

Cell. 3471501718 funn��G=�

FANTACAVALLO

Enrosadira Horse Park
“FANTACAVALLO”

Dal 30 luglio al 3 agosto
Dalle ore 9 alle ore 12.00
Quota di partecipazione: singola attività 20,00€
Quota settimanale 90,00€

Programma:

Lunedì: Ma perché il cavallo fa così?
Sfatiamo insieme i falsi miti, ma è vero che il cavallo dorme in piedi? Ma quanto mangia un cavallo? Troveremo le risposte insieme!

Martedì: Laboratorio di fantasia con ” Il Bastone Parlante”, seduti in cerchio andremo ad inventare una fiaba prendendo spunti dai cavalli e il territorio in cui vivono!

Mercoledì: “Sherlock Holmes Naturalistico”, aguzza la vista e risolvi l’enigma! Dove sono andati i cavalli? Come si chiama quell’albero? Cosa succede nel sottosuolo? E i cavalli, cosa amano del bosco?Andiamo a caccia di impronte, fiori e alberi, creiamo un erbolario insieme!

Giovedì: “Il piccolo popolo” chi vive nell’albero? Chi si prende cura degli animali selvatici? Chi sorveglia nella lunga notte il branco dei cavalli? Scopriamolo insieme!

Venerdì: Giochi di un tempo insieme ai nostri amici cavalli 1 2 3 stella, fuoco fuochino e molto altro!

Enrosadira Cavalli islandesi
Via Campo di Sopra 21
Cortina d’Ampezzo
Belluno
Per info:Alessia
cell. 3471501718
e-mail: agrienrosadira@gmail.com

IL GIORNALINO DELL’ENROSADIRA

Procedere di traccia in traccia

E’ un martedì caldo e soleggiato di luglio, i cavalli sono in stalla a ripararsi dalle mosche quando arriva Giorgio di 11 anni da Genova. E’ già venuto a Cortina, fa gite e quindi conosce la vegetazione ma con entusiasmo e curiosità partiamo alla scoperta del territorio dentro e fuori il pascolo dell’Enrosadira Horse Park.

Decidiamo che il nostro errare si sviluppi lungo le tracce del passaggio dei cavalli nel pascolo e procedendo scopriamo elementi e indizi che ci consentono di conoscere come vivono i cavalli, cosa mangiano, come si muovono, cosa fanno durante la giornata e cosa vedono e sentono. Giorgio ha spesso domande ed è un piacere scoprire le risposte assieme spingendoci in diversi punti del recinto e così, mentre curiosiamo, Alfa, India ed Elska ci raggiungono, a loro volta incuriosite dal nostro stare.

La caccia alle informazioni continua con l’osservazione dei movimenti delle tre giovani cavalle, ci avviciniamo per cogliere dei dettagli e a nostra volta siamo esplorati da loro…. Ma dov’è il resto del branco? Ancora in stalla? Spontaneamente nasce la voglia di andare a vedere cosa succede proprio lì e vi ci dirigiamo: Snorp, Fjoour, Gotia e Gaston sono placidamente intenti a godersi il vento fresco all’ombra ma proprio Gaston nitrendo richiama l’attenzione del branco sull’erba fresca fuori dalla stalla e con un movimento all’unisono i quattro escono e in poco raggiungono le altre tre cavalle nel pascolo.

Sorge spontanea la voglia di andare con loro a formare nuove tracce passando da quelle conosciute poco prima e lasciarne noi con loro delle nuove fino a quando non è ora di salutare il branco e per Giorgio di tornare a casa.

Grazie Giorgio compagno di avventura di traccia in traccia.